Polyjet

Il processo pratico Polyjet, attraverso l'uso del macchinario Objet, si basa sulla deposizione di strati liquidi di fotopolimeri sensibili ai raggi ultra violetti e quasi in contemporanea due potenti lampade UV provvedono al loro indurimento.

Più precisamente una serie di pompe trasportano due resine, quella che serve per realizzare il modello e quella che serve come supporto, dalle cartucce ai serbatoi della testina.

La testina provvede a deporre in modo appropriato le resine. In particolare la resina "modello" è depositata dove c'è il volume del prototipo, invece quella supporto si utilizza per riempire le cavità o per sorreggere pareti inclinate. Questa tecnica ha la caratteristica di ottenere delle superfici la cui rugosità varia dai 2-3 µm ai circa 15 µm, con delle risoluzioni molto spinte.


Vantaggi:

- Ottima precisione di stampa. Tolleranza: ± 0.1mm ogni 100mm. 

- Realizzaione prototipi in costampato. 

- Realizzazione elastomeri con scala Shore A da 27 a 95.

- Prototipi verniciabili in poche ore. 

- Possibilità di realizzare dettagli piccoli (pareti fino a 0.5mm).

- Ideale per la creazione di master per stampi siliconici. 

- Consegna rapida (tempi medi di consegna in 48h).

 

Svantaggi:

- Limitata resistenza alla temperatura (max. 40°C) in alternativa si consiglia la sinterizzazione di Nylon

- Limitata resistenza meccanica (es.: prove meccaniche sotto sforzo) 

 

 

Dimensioni massime di costruzione: 500x400x200 mm

 

 

 

Richiesta informazioni

Per maggiori informazioni,

contattaci.

Area FTP

Per collegarti all'Area FTP

clicca qui.

Area Download

Per scaricare i documenti.

clicca qui.